Per poter visualizzare tutti i contenuti è necessario avere la versione attuale di Adobe Flash Player.

Homepage Primo Piano Pubblicazioni Musica Progetti Iniziative Recensioni Fotogallery Contatti 

Primo Piano

PRIMO PIANO

VI WORKSHOP INTERNAZIONALE DI PITTURA"PERCEZIONI"

Nel giorno del 12 giugno sarà organizzata un’estemporanea nel caratteristico Centro Storico di Vico del Gargano, descritto da molti come il "paese dell’amore" ed entrato a far parte de "I borghi più belli d’Italia" per le sue qualità artistiche e culturali, nonché per la bellezza estetica del suo tessuto urbano. Il 13 giugno, inoltre, ci sarà l’inaugurazione della Mostra con la cerimonia di premiazione e l’assegnazione di alcune targhe istituzionali presso l’Auditorium "R. Lanzetta". La mostra sarà visibile fino al giorno di domenica, sempre in Vico del Gargano, dove sarà possibile ammirare le opere realizzate dagli artisti.

Dal 7 al 15 giugno 2014 presso San Menaio - Vico del Gargano (FG)

Appuntamento, allora, sulle spiagge di San Menaio e tra i vicoli di Vico del Gargano, per non restare più solo semplici turisti tra "arte e natura", ma diventare partecipi di un processo creativo che è espressione di universalità, che non fa distinzioni di etnia o lingua, ma che è capace di guidare il nostro viaggio attraverso le emozioni, su sentieri prima di allora sconosciuti: la visione del paesaggio garganico diventerà, così, scoperta del reale e del nostro rapporto con esso, nella splendida cornice di un territorio unico al mondo.

È lo scenario del lungomare di San Menaio, frazione di Vico del Gargano (FG), ad ospitare la VI Edizione del Workshop Internazionale di pittura “Percezioni”: dal 7 al 15 giugno, una settimana interamente dedicata alla "terza arte", durante la quale ventisette artisti provenienti da dieci Paesi del mondo hanno la possibilità di imprimere su tela lo splendido paesaggio che si "disvelerà" ai loro occhi.

Il promontorio del Gargano, bagnato dal Mar Adriatico, con le sue coste alte e frastagliate che cadono a picco sul mare, frammentate da spiagge di sabbia chiara, all’ombra della fitta Foresta Umbra, offre suggestive vedute, splendidi tramonti e un patrimonio storico di grande fascino, racchiuso nei caratteristici borghi, tra i quali Vico del Gargano, uno dei più belli d’Italia, che con i suoi 450m s.l.m. sembra dominare l’intero promontorio. A pochi chilometri sorge la frazione di San Manaio, luogo del Workshop, che regala allo spettatore un lungo tratto di costa dominato da un mare di un blu profondo.

Foresta, montagna, mare, storia e arte, sono molteplici e differenti i fattori di ispirazione per i numerosi artisti giunti per l’evento. Eccoli in un rapido elenco: Olivia Alexander (Australia), Elaine Alibrandi (USA), Adam Balogh (Ungheria), Maria Anna Berardini, Fabio Castellaneta, Maria Pia Daidone, Ann Dunbar (Francia), Matteo Fiorentino, Angelo Dionigi Fornaciari, Erica Fromme (Germania), Zoltan Kalocsai (Ungheria), Ton Lindhout (Olanda), Franco Lista, Domenico Mariani, Rosa Marigliano, Rosanna Martella, Rosa Mascarell (Spagna), Zeina Nader Selwan (Libano), Achille Quadrini, Silvestro Regina, Esilde Rendina e altri ancora.

Il Workshop si è aperto sabato 7 giugno alle 11:30 con la conferenza stampa moderata da Maurizio Vitiello, sociologo e critico d’arte, presso il Marechiaro Hotel Recidence, che ospita la manifestazione, e al quale ogni artista, al termine di questa settimana, come da tradizione, potrà regalare una delle proprie opere.

Momento centrale della conferenza è stata la presentazione del video “Gargano: tra arte e natura attraverso immagini da internet”, realizzato da Daniele Gogliettino, storico dell’arte, che ci coinvolge in un immaginario itinerario attraverso l’intero territorio garganico, tra le strade, le piazze e le chiese dei vari centri abitati e i luoghi di una natura ancora incontaminata: il viaggio ha avuto inizio nella parte nord del promontorio, attraverso i laghi di Lesina e di Varano, per poi proseguire verso Rodi Garganico, Peschici e Vico del Gargano, con la frazione già citata di San Menaio; e ancora Vieste, il Parco Nazionale del Gargano con la Foresta Umbra, per continuare, infine, verso sud a Monte Sant’Angelo e Manfredonia. Il percorso non termina qui, perché le immagini del video ci portano ancora tra le strade di San Giovanni Rotondo e di San Marco in Lamis, per risalire a nord e concludere nello splendido scenario dell’arcipelago delle isole Tremiti.

Alla conferenza stampa sono intervenuti, inoltre, Antonio Sposito, presidente del Consiglio Direttivo dell‘ANS (Associazione Nazionale Sociologi – Dipartimento Campania), e Pino Cotarelli, critico teatrale; la parola è passata al sindaco di Vico del Gargano, Michele Sementino, e all’assessore Silvio Matano. Presenti alla conferenza, in conclusione, gli organizzatori Giuseppe d’Avolio, Matteo Fiorentino, Esilde Rendina e alcuni artisti.

Il programma del Workshop è proseguito per i tre giorni successivi con l’esecuzione dei lavori “en plein air” sulla spiaggia privata del Residence Hotel Marechiaro, dove i vari artisti, provvisti di tutto il necessario, hanno avuto la possibilità di entrare in comunicazione diretta col paesaggio che si è rivelato loro, di ascoltare il movimento del mare, il vento che accarezza la costa e una natura che si protrae a ridosso della sabbia e si inerpica veloce verso la Foresta Umbra.

Clicca sull'immagine per ingrandire

Francesca MaddaloniVico del Gargano - 10 giugno 2014

Rassegna stampa aggiornata al 10 giugno 2014Clicca sull'immagine per scaricare il documento

Da "La Gazzetta del Mezzogiorno"del 2 giugno 2014

Da "L'Attacco"del 30 maggio 2014